Bologna tra le due guerre. Quando usava la... camicia nera

Bologna tra le due guerre di Tiziano CostaBologna tra le due guerre. Quando usava la... camicia nera - Tiziano Costa - Costa Editore (2021)

Questo libro racconta anno per anno il travagliato ventennio tra le due guerre e il terribile disastro della seconda guerra mondiale. Tiziano Costa è andato a curiosare tra i giornali del tempo per rivivere la vita bolognese di quegli anni in cui la grancassa della propaganda stordiva la gente con una retorica estrema finché gli scoppi delle bombe aprirono gli occhi a tutti. L'autore racconta gli eventi storici di un'epoca, non senza utilizzare un pizzico di ironia. I racconti, suddivisi anno per anno, sono accompagnati da rare immagini d'epoca che mostrano la vita dei nostri padri e dei nonni.
Si tratta di una pubblicazione che consiglio a quanti vogliono comprendere l'impatto del regime fascista a Bologna dal punto di vista storico, politico e culturale.

La Madonna di San Luca fra storia e fede

La Madonna di San Luca fra storia e fedeLa Madonna di San Luca fra storia e fede - Autori vari (Card. Giacomo Biffi, Mario Fanti, Luciana Mirri, Alberto Di Chio) - Minerva Edizioni (2001)

Il volume contiene la storia, le origini, la tradizione dell’immagine della Madonna di San Luca, icona Bizantina, del XII sec. misteriosamente arrivata dall’Oriente. Nella prefazione del cardinale Giacomo Biffi si sottolinea l’amore per la Vergine, si prosegue poi attraverso gli aspetti storici del culto del Santuario e del Portico e dell’icona, che ritrae la Beata Vergine, nell’atteggiamento di “colei che indica la vita”. Una sezione a colori è dedicata agli ex-voto su tela e tavola, recentemente restaurati, dei veri e propri quadretti dal ‘600 in poi. Questo volume - scrive monsignor Di Chio - desidera offrire agli amici del santuario e ai visitatori, una testimonianza della volontà di un cammino che continua. L’ultima parte è dedicata al rapporto tra i diversi pontefici (Pio IX, Giovanni XXIII, e Giovanni Paolo II) e l’immagine sacra.
Per gli amanti delle icone sacre, questa è una lettura irrinunicabile. Ancora di più per i Bolognesi Doc.

Testimoni silenziosi

Testimoni silenziosi a PersicetoTestimoni silenziosi. Camminando a Persiceto alla scoperta di frammenti della nostra memoria - di Fabio Lambertini, Paolo Balbarini, Paolo Grandi - Maglio Editore (2019)

Questo libro è una minuziosa ricerca, un censimento che raccoglie e dà voce alle memorie storiche oggettive che si sono sedimentate nel territorio persicetano: insegne, lapidi, pilastrini e immagini votive, parti architettoniche e meccaniche, panchine, fittoni paracarri, bassorilievi, etc.
Queste testimonianze, solo apparentemente mimetizzate nel paesaggio urbano e non di San Giovanni in Persiceto, grazie alla capacità di osservazione degli autori, hanno rivelato storie quasi dimenticate ed un patrimonio culturale da preservare.
Per chi come me ha curiosità anche dei particolari di un edificio, una strada, un paesaggio è una pubblicazione da prendere ad esempio. Ma per i persicetani credo questo libro abbia un valore ancora più importante, quello di continuare a tenerli legati alle proprie radici.

Gli Ebrei a Ferrara e a Cento

Gli Ebrei a Ferrara e a CentoGli Ebrei a Ferrara e a Cento - a cura di Anna Maria Cristiano e Anna Maria Quarzi - Cooperativa Culturale Centoggi Editore (1999)

Questa piccola pubblicazione è tratta dal percorso di una mostra nata da un lavoro didattico svolto nell'anno scolastico 1997-1998 dalle classi 2° A e 3° C della Scuola Media "D. Alighieri" di Sant'Agostino (Ferrara). Ho sempre sostenuto che le ricerche svolte dagli alunni delle scuole siano le più efficaci ed immediate, poiché fruibili da tutti, ma soprattutto molto ben guidate ed organizzate. Questa in particolare è stata condotta con il metodo delle classi aperte ed ha abbracciato un arco di tempo molto ampio, compreso tra il 1100 ed il 1945. Dapprima si analizza la storia del popolo ebraico, poi le sue tradizioni ed infine ci si focalizza sulla comunità ebraica di Ferrara e Cento raccontandone la storia. E' una pubblicazione che consiglio come prima introduzione all'argomento, per poi cimentarsi in letture più complesse ed articolate.

Palazzi e case nobili del '500 a Bologna.

Palazzi e cas enobili del 500, RoversiPalazzi e case nobili del '500 a Bologna. La storia, le famiglie, le opere d'arte - di Giancarlo Roversi - Grafis Edizioni (1986)

In questo libro Giancarlo Roversi descrive i magnifici palazzi signorili di Bologna insieme alla storia delle nobili famiglie che li fecero costruire o li abitarono. L'autore riesce infatti a far comprendere al lettore come la storia dell'edificio sia fortemente connessa a quella di chi vi è vissuto, rendendolo unico ed irripetibile.
Quella di Roversi è una ricerca completa ed accurata che ho apprezzato molto e dalla quale continuo ad attingere per ampliare le mie ricerche.