Urbex e Luoghi Abbandonati

C'è un sentiero nella fitta vegetazione: bisogna seguirlo per non perdersi. Villa La Romantica è davanti a noi, ma non riusciamo ancora a vederla, malgrado dalle mappe sappiamo che si trova lì. All'improvviso, ecco una scalinata coperta di terra. La villa ci accoglie così al suo interno, non in modo trionfale e scintillante, ma piuttosto come dei moderni Indiana Jones alla ricerca di tesori nascosti.

Non era la nostra destinazione primaria, ma nel percorrere la strada che da Cento conduce a Bondeno, ci ritroviamo il grande complesso sulla sinistra e non possiamo fare a meno di fermarci. Ci chiediamo cos'era, giacché oggi ne rimangono solo i ruderi ormai quasi completamente coperti da vegetazione e rampicanti.

L'ex area Alc. Este di Ferrara non passa certamente inosservata. L'alta torre che la sorvola è un elemento più che riconoscibile della sua esistenza. La pianificazione del complesso, a cura della FIDA (Fabbrica Italiana Derivati Acetilene), risale al 1938. Il secondo conflitto mondiale ha però bloccato la sua realizzazione fino al 1955, quando Distillerie Italiane SpA ha acquistato l'area.